Riepiloghiamo di seguito le regole di registrazione e di detrazione dell’imposta per i documenti ricevuti a cavallo d’anno

 

Entro il giorno 16 di ciascun mese può essere esercitato il diritto alla detrazione dell’imposta relativa ai documenti di acquisto ricevuti e annotati entro il 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione, fatta eccezione per i documenti di acquisto relativi ad operazioni effettuate nell’anno precedente.

A partire dal 1° gennaio 2022 sarà operativo il nuovo limite, pari a 999,99 euro, per i pagamenti in contante, e più in generale per i trasferimenti di denaro e di titoli al portatore tra soggetti diversi a qualsiasi titolo. 

Il divieto di utilizzare importi pari o superiori a 1.000 euro sostituisce l’attuale limite di 2.000 euro in vigore fino al 31/12/2021.

Come previsto dell’art. 138 della Direttiva UE n. 2006/112, recepito a livello nazionale dall’art. 41, comma 1, lett. a), DL n. 331/93, le cessioni di beni effettuate da operatori italiani nei confronti di operatori UE sono considerate non imponibili IVA in quanto alle stesse è applicabile il regime di tassazione nello Stato membro di destinazione dei beni.

Per poter “beneficiare” della non imponibilità IVA è necessario che:

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Inviando la prenotazione accetti il trattamento dei dati personali ai sensi e per gli effetti degli articoli 7, 13 e 23 del D.Lgs. n. 196/2003. Nonché alla nuova normativa europea regolamento 679 del 2016 (GDPR)

SE.AV. SRL - via G. e G. Paglia 27 - 24122 Bergamo P.IVA e Codice fiscale: 03761680168
© Copyright 2021 . All Rights Reserved

Search